UniversityBox – La community con sconti e opportunità per universitari

Sempre più sport invernali insegnati a scuola

Se facessimo un sondaggio alle scuole materne a tema: materia preferita degli studenti, non rimarremmo sorpresi dallo scoprire che la materia preferita della maggior parte dei bambini è l’educazione fisica. Probabilmente perché richiede un minore studio rispetto alle altre discipline, ma non solo. L’educazione fisica insegna ai bambini che nella vita non sono importanti solo la matematica e l’italiano ma anche prendersi cura del proprio corpo. Inoltre numerosi studi dimostrano che alcuni sport di gruppo praticati durante questo insegnamento abituano i bambini a collaborare con i loro compagni e raggiungere un obbiettivo insieme. 

Differenze culturali

Il sistema scolastico italiano prevede di norma 2 ore di educazione fisica a settimana, ed eccezione dei licei sportivi per ovvi motivi. Un sistema molto differente per esempio è quello Americano, il quale categorizza l’educazione fisica come materia di primaria importanza. Proprio per questo motivo, in America è nata la figura dello “Studente atleta”, colui che pratica attività agonistica per la squadra della scuola. Gli studenti sono molto motivati a fare sport, proprio perché gli atleti ricevono numerosi benefici dal loro status, per esempio esistono moltissime borse universitarie per questi soggetti.

Sport atipici insegnati a scuola

L’italia quindi sull’orma dell’America ha approvato nel 2013 i “licei e istituti a indirizzo sportivo” in cui è previsto l’aumento delle ore di educazione fisica da 2 a 4 ore settimanali. Questi istituti hanno avuto una celebrità enorme negli ultimi anni, tanto che alcuni dei migliori studenti hanno partecipato ai giochi olimpici di Tokyo, è il caso del nuotatore Giacomo Carini. 

Uno degli ultimissimi licei che ci ha stupiti, è nato in provincia di Modena, a Pievepelago: un liceo scientifico sportivo per gli sport invernali che ha dato vita ai propri corsi nell’anno scolastico 2020/2021. Il liceo in questione prevede, tra le materie, lo sci nordico e lo sci alpino.

 Un altro istituto che merita di essere citato è sicuramente l’istituto superiore per sport invernali <<Claudia de medici di Malles Venosta>>, in provincia di Bolzano, che ha sfornato la discesista Camilla Mazzoleni, quinta ai campionati italiani aspiranti di slalom speciale. 

Ti è venuta voglia di fare movimento, allenarti? Grazie a Universitybox puoi allenarti gratis con Buddyfit!

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram