UniversityBox – La community con sconti e opportunità per universitari

Perchè gli influencer si occupano sempre di più di tematiche di attualità

Chi sono le voci dell’attualità su Instagram e perché scelgono di parlare di temi profondi alla generazione Zeta

Le voci dell’attualità targata Zeta

La Generazione Zeta è di casa su Instagram: è quella che usufruisce di più in assoluto di questa piattaforma. Oltre ai contenuti che catturano lo sguardo, gli Zeta si nutrono anche di contenuti di attualità, tematiche sociali che spesso diventano dei trend virali. Stefano Gianfreda, art director di +Europa ha parlato di issuefaction della politica: i giovani non si concentrano sugli schieramenti ma sulle “issues”, cioè sulle vicende, sui singoli problemi. 

Secondo l’autore Lorenzo Pregliasco, questo fenomeno è paragonabile alle serie di Netflix, al loro essere incentrate su una tematica in modo specifico. Le tematiche che interessano e stanno più a cuore alla Generazione Zeta sono profonde e trasversali, come l’ambientalismo, l’immigrazione, l’antirazzismo, il femminismo, le unioni civili. Instagram è pieno di creators che hanno fatto di una o più di queste tematiche il loro cavallo di battaglia, una cifra distintiva. 

Le community che si riuniscono attorno a queste voci scelgono di fruire di questi contenuti perché, a livello personale, sposano le stesse battaglie e condividono i medesimi punti di vista. Esempi sono Diletta Bellotti, che parla di caporalato e agromafie, Carlotta Vagnoli che si occupa di femminismo, Oiza Obasuyi che si concentra sul fenomeno del razzismo, e Avvocathy che si espone sui diritti lgbtqia+. Per l’attualità, spicca il feed di  Will_Ita, pagina gestita da un team di esperti che fanno uso di reels, IGTV e memes per spiegare avvenimenti e tematiche “del giorno”. “Spaghetti Politics” invece è gestita da Michela Grasso, studentessa di scienze politiche ad Amsterdam, mentre Daniela Collu – in arte Stazzitta – si occupa di arte e di attualità, soprattutto con la sua iniziativa “Un minuto d’arte”.

Il fenomeno Guerrera

Uno dei creatori più conosciuti è Stefano Guerrera, con oltre 300.000 followers. Un logo stilizzato e minimalista fa da segno distintivo a questo profilo tagliente e misurato. “Possiamo non essere d’accordo ed essere amici” si legge nella sua bio. In effetti, Stefano rimane fedele a sé stesso e alle sue opinioni, anche se il segno che contraddistingue la sua narrazione è l’istinto. Alterna il resoconto di fonti accertate e rinomate a opinioni personali mai superficiali e sempre attente ai dettagli e al lato emotivo delle vicende di cronaca. Il suo è un mix vincente di argomenti più o meno leggeri e sponsorship mai esageratamente pubblicitarie. Ogni contenuto è confezionato con la cura di chi ci tiene a fare buona informazione. In fondo, questo è ciò che gli Zeta cercano dagli influencer che parlano di attualità: vicinanza, sensazione di trasparenza e umanità.

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram