UniversityBox – La community con sconti e opportunità per universitari

Beauty e Generazione Z: quali sono le icone di bellezza delle ragazze

Generazione Zeta e bellezza 

Oggi è la Gen Z a dettare le regole nel mondo beauty. Ragazze nate tra il 1995 e il 2010 con  una visione ampia ma ben definita della bellezza e dei suoi canoni portano alta la bandiera di  una generazione che sa andare ben oltre gli stereotipi e gli standard imposti dalla società  degli anni passati.  

Native digitali, sono cresciute a suon di click e notifiche. Una enorme quantità di informazioni  da processare ogni giorno, attraverso la cornice di Instagram e lo scroll di Tik Tok. Ispirazioni,  news e fake news, hashtag: queste ragazze sanno che la bellezza non è solo makeup e vestiti  abbinati, ma un modo per esprimersi e comunicare la propria identità e i propri sogni.  

Mintel, una società che analizza i mercati, suggerisce l’acronimo AVID per definire gli Zeta:  Approaching adulthood, Video driven, Influencer aware and Digital natives. Come può la  beauty industry ignorare la generazione più numerosa del pianeta? Ecco che nel 2021 i  brand più lungimiranti si adeguano a giovani consumatrici attente a temi etici come il  rispetto dell’ambiente, il dare voce alle minoranze e la promozione dell’inclusività.  La bellezza non è più una gabbia che porta via tempo e nasconde i difetti, ma uno strumento  per esaltare la propria unicità e abbracciare tematiche tutt’altro che superficiali.  

Per sintonizzarsi con la psicologia della generazione zeta in Italia bisogna guardare al  beauty come un modo per raggiungere la libera espressione e l’auto accettazione. 

Gli idoli al femminile della Generazione Z 

Le portavoce di questa filosofia non possono che essere star che prendono una netta  posizione con collaborazioni con brand cruelty free, vegani ed eco friendly.  

Ma anche: non hanno paura di mostrare acne, peluria e caratteristiche negative che  diventano tratti unici.  

Con l’avanzare di un’estetica sempre più fluida, leggera ma bold, senza genere e pregiudizi,  le sorelle Hadid, Emily Ratajkowski e Kendall Jenner lasciano il posto a celebrità come Billy  Eilish, Millie Bobby Brown, Willow Smith e Zendaya. Sono loro a fare tendenza con look androgini, trucco quasi impercettibile e capi ben lontani dall’esaltare le curve.  

Scattano e postano: le prese di posizione beauty diventano virali in una manciata di secondi.  

Cos’altro aggiungere? Capelli multicolor, colori fluo e sopracciglia bold allontanano gli ormai  demodé autoabbronzanti e smookie eyes, a suon di “Self expression, no perfection”.

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram