UniversityBox – La community con sconti e opportunità per universitari

Il settore Wine & Food italiano cresce grazie ai giovani

Il settore agro-alimentare è un’eccellenza italiana nel mondo. Il bollo Made in Italy è uno dei marchi più conosciuti nel panorama internazionale. Esportazioni e consumo interno sono il carburante per le oltre 850 aziende operanti in 15 settori alimentari.

La ripresa, nel 2021, di questo comparto italiano (+6.8%) è stato maggiore del nostro stesso PIL (+6.6%). Nel 2020, la pandemia e le restrizioni sanitarie, sono registrate perdite del 1.6% a fronte del 9% del prodotto interno lordo. Il settore agro-alimentare è quello che aumenta più di tutti in tempi breve e, in caso di crisi, è quello che assorbe meno conseguenze negative.

Nel rapporto 2022 del Food Industry Monitor (Food Industry Monitor | The performance of the Italian Food Companies) sono state anche illustrate le previsioni per il 2022 stesso e per il 2023. Entrambe sono state stimate nel settore grafico positivo.

Il ruolo dei giovani nel settore wine & food italiano

“Ai giovani non interessano i punteggi, ma la diversità che sa esprimere un vino” così dice Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, in un’intervista rilasciata a WineNews.

E sono proprio i giovani a trascinare la ripresa di questo comparto economico fondamentale e, paradossalmente, bisogna ringraziare il lockdown 2020. In uno scenario in cui si è costretti a stare in casa, le piattaforme e-commerce la fanno da padrone. In questo periodo i giovani della Gen Z hanno aumentato il consumo di vino, passando dal 0.6% del 2019 all’1.1% del 2021.

Tra marzo e maggio 2020, gli italiani hanno riscoperto il piacere di cucinare in casa. I social network ed i food influencer hanno contribuito a sfornare collegamenti tra i fornelli. Si è registrato un aumento delle interazioni social del 57% per quanto riguarda il cibo e del 35% per il beverage rispetto allo stesso periodo del 2019, in clima pre-pandemia.

Le imprese italiane contano sui giovani

Delle oltre 850 aziende agro-alimentari presenti in Italia, il 78% sono a conduzione familiare, ma purtroppo il 65% di queste sono amministrate ancora dalla prima generazione, il 30% dalla seconda generazione, addirittura il 3.9% dalla terza e lo 0.5% dalla quarta. L’età media degli amministratori hanno 60 anni e, nella distribuzione per età anagrafica, solo 2 sono Under25 a fronte dei 674 della fascia 64-55 anni.

Questo mercato in continua evoluzione tra le fasce più giovani e la grande competitività europea (l’Italia è il terzo esportatore di vino dietro Olanda e Germania) richiama una serie di figure professionali altamente specializzate e retribuite. Per esempio, un wine export manager, la figura che si prefigge di internazionalizzare l’azienda aprendola a mercati esteri, può raggiungere i circa 70.000 euro l’anno.

Modulo Rimborso

Per ricevere il rimborso compila attentamente il modulo in tutti i suoi campi.
Il prodotto deve essere acquistato dal 11/11/2022 al 31/12/2022.
Si ricorda che non verrà riconosciuto nessun rimborso per articoli usati e per i quali verrà effettuata richiesta di reso.
Il tuo cashback verrà caricato nel tuo wallet entro 5 gg lavorativi.

Per qualsiasi problematica riscontrata contattaci a supporto@universitybox.com inserendo in oggetto “Supporto cashback Chromebook”